Richiedi un preventivo

Le stagioni

Escursioni

Sono innumerevoli e bellissimi i percorsi e i sentieri a piedi della Valtellina!
Abbiamo raccolto una piccola selezione degli itinerari che solitamente scegliamo quando organizziamo le escursioni accompagnate.

Val Viola

Nella Val Viola puoi godere di un paesaggio mozzafiato. Il poco dislivello di questo itinerario permette di fare escursioni adatte a tutti i livelli di abilità. Con la parte meridionale principalmente soleggiata e calda, la Val Viola ha tanti torrenti glaciali e laghetti accanto ai sentieri, oltre a tre rifugi in cui è possibile consumare un ottimo pranzo con i piatti tipici della zona.

Dettagli:

  • quota minima: 2000 m
  • quota massima: 2432 m (al Passo Viola)
  • dislivello in salita: 600 m
  • distanza: 13 Km
  • tempo necessario: da 5 a 7 ore

La partenza della Val Viola si trova in località Arnoga, a metà strada fra Bormio e Livigno

Val Forni - Rifugio Branca

In una singola camminata la Val Forni offre un’ampia varietà di paesaggi: dalle altissime montagne innevate, ai torrenti glaciali che scorrono nel verde, dai ponti tibetani a una valle scolpita nel ghiacciaio. 

L’escursione è adatta a ogni livello, anche alle famiglie.

Dettagli:

  • quota minima: 2160 m
  • quota massima: 2540 m
  • dislivello in salita: 550 m
  • distanza: 10 Km
  • tempo necessario: da 3 a 6 ore

Dal parcheggio del rifugio Forni, poco dopo Santa Caterina Valfurva (13km da Bormio), si può raggiungere il rifugio Branca attraverso il sentiero glaciologico basso o il sentiero glaciologico alto attraversando anche i ponti tibetani.

Piz Umbrail - Punta Rims

La fatica per la salita, che sale decisa per 500metri, è ripagata dalla vista bellissima dal Piz Umbrail che spazia fino alle Alpi Bavaresi, a nord, e al gruppo Ortles Cevedale, a nord est. Da qui il percorso “spiana”. Sulla lunga traversata che dal Piz Umbrail porta alla forcola di Rims camminerete letteralmente a cavallo fra due stati: la Svizzera e il lago di Rims a sinistra e l’Italia con i tornanti del passo Stelvio a destra. Camminerete nelle trincee dove combatterono i soldati Italiani del regno d’Italia e quelli Austriaci dell’impero austroungarico. Non ci sono rifugi, consigliamo dunque di portare con voi un pranzo al sacco da gustare con calma nella fase di rientro, nei prati sotto alla forcola di Rims. Il percorso non è difficile, ma spaventa a volte chi non è abituato all’alta montagna e alla vista di ghiaioni a volte scoscesi.

Difficoltà: media escursionistica: in alcuni tratti una catena aiuta a risalire.

Dettagli:

  • quota minima: IV Cantoniera dello Stelvio, 2503m
  • quota massima: Piz Umbrail, 3033m
  • dislivello in salita: ca 550 m
  • distanza: 8 Km
  • Tempi di percorrenza: 4/5 ore
  • 1-1,30 h dalla IV cantoniera al Piz Umbrail
  • 1-1,30 h traversata in cresta Punta Rims
  • 1-1,30 h Forcola di Rims, IV Cantoniera

Monte scale

Bellissima escursione ad anello fino alla cima di Monte Scale, dalla quale si può ammirare uno spettacolare panorama sulla conca di Bormio, sui laghi di Cancano e sullo Stelvio. È una gita di mezza giornata, con una pausa per godersi un po’ di riposo in cima ed esplorare la postazione italiana e la baracca dalla prima guerra mondiale.

Difficoltà media.

Dettagli:

  • quota minima: 1941 m
  • quota massima: 2495 m
  • dislivello in salita: 554 m
  • distanza: 8 Km
  • tempo necessario: da 3 a 4 ore
×
Questo sito è stato registrato su wpml.org come sito in fase di sviluppo.